Un’occhiata al 2017 – Le statistiche del Cav

cavcassanoCav Cassano d'Adda, Volontariato

Statistiche 2017 Cavcassano

Un’occhiata al 2017 ? La nostra attività nel 2017 (video).

Nel 2017 abbiamo accolto 222 mamme di 32 nazionalità provenienti da 30 comuni della zona compresa tra Trezzese, Cassano d’Adda, Bassa Bergamasca a cui si aggiungono 2 comuni della provincia di Cremona.

La mamma “tipo” è straniera, tra 30 e 40 anni, casalinga, nella maggior parte dei casi con 2 figli, partner con un lavoro saltuario. Le mamme risiedono principalmente a Treviglio (61), Cassano (30), Vaprio (19) e Caravaggio (17).

Sede Cav, attesa del colloquio

famiglia in attesa durante un’apertura

La principale ragione delle richieste d’aiuto è di natura economica: mancanza di lavoro o reddito insufficiente. Diversamente dal periodo pre-crisi, molte famiglie chiedono aiuto già al primo figlio. Particolarmente fragile la situazione delle donne che non hanno un nucleo familiare alle spalle: il partner se n’è andato durante la gravidanza o poco dopo la nascita del figlio e i parenti vivono altrove o non ne vogliono sapere. Si tratta per lo più di donne straniere ma non solo.

Complessivamente i neonati nel 2017 sono stati 88 di cui 56 sono nati da donne venute al Cav durante la gravidanza e 32 quelli le cui mamme sono venute da noi dopo la nascita. 5 il numero di gravidanze di cui non abbiamo più avuto notizie, 10 le gravidanze ancora in corso.

I bambini ai quali abbiamo fornito in base alle esigenze, latte, pannolini, alimenti per l’infanzia, indumenti e attrezzature diverse sono stati complessivamente 264.

I progetti gestiti nel 2017 (aiuti in prodotti o economici) sono stati 258 compresi 3 progetti Primula (adozione di 3 mamme marchigiane duramente colpite dagli eventi sismici del 2016) e un progetto Gemma (adozione di una mamma in gravidanza, in grave difficoltà economica). A tali progetti si aggiungono 9 progetti di cittadinanza attiva realizzati in collaborazione con altre associazioni del Territorio e con i Servizi Sociali del Comune di Cassano d’Adda.

Volontarie Cav del guardaroba

Volontarie del guardaroba distribuiscono indumenti

Gli accessi al guardaroba sono stati 538.

338 i contatti allo sportello, servizio attivo dall’ottobre del 2016, a libero accesso, tutti i giovedì dalle 10:30 a mezzogiorno.

Dallo scorso ottobre, in seguito ad accordo con il Distretto 5 (Melzo) lo sportello è punto informativo per il bonus famiglia regionale. E’ possibile richiedere info sul bonus famiglia della Regione Lombardia anche tramite la nostra app per smartphoneComuniCav”, alla voce “Bonus Famiglia”.

Per il 2018 abbiamo diversi progetti nel cassetto. Per realizzarli però abbiamo bisogno di nuove volontarie: dal laboratorio (le cui volontarie realizzano i manufatti dei mercatini), al guardaroba, allo sportello, al magazzino. La disponibilità richiesta è di almeno due ore alla settimana. Come diceva una famosa pubblicità … “passa parola”.

Clicca per guardare il breve video che riassume i nostri aiuti nel 2017.