Archivio mensile Dicembre 2015

Cittadinanza Generattiva: un video racconta

Volti sorridenti giovedì 17 dicembre al Centro Civico in occasione della presentazione di un breve video (guarda estratto) che racconta il progetto “Cittadinanza Generattiva”.

Cittadinanza GenerattivaCittadinanza Generattiva

 

 

 

 

 

 

Alla presenza dei rappresentanti delle associazioni, dei volontari e  delle figure professionali che hanno lavorato al progetto, di mons. Fusar Imperatore parroco di San Zeno, e di un discreto numero di cittadini, Marina Coppo – responsabile del progetto – ha introdotto il video con una breve relazione finale a cui ha fatto seguito l’assessore alle politiche sociali e giovanili Arianna Moreschi.

Cittadinanza Generattiva

Marina Coppo (ACLI) e l’assessore Arianna Moreschi

Nell’esprimere a titolo personale e dell’Amministrazione la sua soddisfazione per l’ottimo risultato ottenuto ed aver ringraziato tutti coloro che hanno contribuito al buon esito del progetto, la Moreschi auspica anche per il futuro una proficua collaborazione tra le associazioni del Territorio ed i Servizi Comunali.

 

Per visualizzare l’intero video clicca qui

Giocolando Insieme – Spazio adulti bambini 0-3 anni

E’ stato inaugurato stamattina lo spazio per adulti e bambini 0-3 anni “Tempo per le Famiglie – Giocolando Insieme”.

In un ambiente piacevole ed attrezzato, i piccoli potranno giocare insieme potendo contare anche su un’educatrice che proporrà ed organizzerà momenti di gioco. Gli adulti potranno partecipare ai giochi ed ai laboratori, allo stesso tempo confrontandosi con gli altri adulti.

Non un luogo dove “lasciare i propri figli ma un luogo dove stare con i propri figli” come ha sottolineato l’assessore ai Servizi Sociali Arianna Moreschi.

“Giocolando Insieme” si trova a Cassano d’Adda, nella frazione di Cascine S. Pietro, in Via Castellazzi.

E’ aperto il martedì e giovedì dalle 10:00 alle 12:00 e il mercoledì dalle 16:00 alle 18:00

Per ulteriori informazioni e costi clicca qui oppure rivolgiti all’ufficio Servizi Sociale del Comune (tel. 0363 366254)

Per tutto il mese di dicembre, l’accesso allo Spazio è gratuito !

Da gennaio l’ingresso sarà a pagamento. Si potrà scegliere tra una quota fissa mensile oppure una baby card da 5, 10 o 20 ingressi. Un’utile e simpatica idea regalo, che darà la possibilità di “provare” questo nuovo servizio accessibile anche ai non residenti.

Tempo per le Famiglie - Giocolando Insieme. Attività di dicembre

Tempo per le Famigli – Giocolando Insieme.
Attività di dicembre

Un momento dell'inaugurazione

Tempo per le Famiglie – Giocolando Insieme

 

 

“Cittadinanza Generat(t)iva” Ultimi eventi

Cittadinanza Generat(t)iva: Fondo di Solidarietà ed ultimi eventi

Siamo agli sgoccioli!

Il progetto “Cittadinanza Generat(t)iva” che ha partecipato al Bando Volontariato 2014 ed è stato ammesso al finanziamento da parte della Fondazione Cariplo è ormai giunto al termine.

Il progetto, al quale hanno aderito diverse  associazioni cassanesi, unitamente al Comune di Cassano d’Adda, aveva quale obiettivo la costruzione di una modalità nuova di lavoro sociale di rete tra organizzazioni di natura diversa, basata “sul potenziale” delle persone e non sulla sola “gravita delle situazioni” con l’opportunità per le organizzazioni di sperimentare strumenti innovativi che permettessero di avere una ricaduta immediata sugli utenti valorizzandone il ruolo di cittadini.

Al giorno d’oggi infatti, la complessità dei bisogni e la necessità di superare la logica dell’aiuto fine a se stesso, hanno reso le associazioni consapevoli della necessità di varcare i propri confini per mettere in campo strategie ulteriori oltre a quelle sinora adottate singolarmente. Al Centro di Aiuto alla Vita da tempo sentivamo questa esigenza, infatti, come ha spiegato la nostra presidente Maristella Cremonesi nell’ultima assemblea soci: “A volte la richiesta di aiuto che arriva da una mamma sottende problemi che sono al di fuori della nostra azione, altre volte ci troviamo davanti a situazioni (per esempio di violenza) per le quali corredini, latte e pannolini non sono strumenti utili per aiutare la mamma ad accogliere la vita che ha in sé. Ecco allora che collaborare con altre associazioni o Servizi Sociali o consultori familiari diviene indispensabile.

 Non si tratta di “scaricare” la mamma su qualcun altro ma di costruire una rete attorno a lei. In alcuni casi le mamme non vanno dai Servizi Sociali perché hanno paura che venga loro tolto il figlio.

Dobbiamo evitare che la nostra dimensione di distributori di beni per il neonato che pur affianca la nostra mission, ci distolga da essa e dai reali problemi che portano una mamma a chiedere aiuto.”

In alcuni incontri di rete promossi lo scorso anno dai Servizi Sociali Comunali, emerse un forte volontà da parte di tutte le associazioni presenti, di avviare un vero lavoro di rete ed il progetto “Cittadinanza Generat(t)iva” sembrò rappresentare l’occasione propizia.

In pratica il progetto prevedeva, con l’aiuto di un esperto facilitatore esterno, la dottoressa Silvia De Aloe, la costruzione condivisa tra le organizzazioni di pratiche e prassi per la presa in carico, la definizione di progetti personalizzati e l’accompagnamento di persone che hanno potenziali da sviluppare ma  si trovano in una situazione di disagio economico ed hanno perso la voglia di rimettersi in gioco.

I cittadini coinvolti, seguiti da tutor appositamente formati, sarebbero stati impegnati in stage di cittadinanza, con riconoscimenti materiali in buoni o voucher per beni e servizi.

Per poter proseguire il nostro lavoro anche dopo la chiusura del progetto e non sprecare le competenze e l’esperienza acquisite, è però necessario il coinvolgimento della cittadinanza. A tale scopo è stato istituito il Fondo di Solidarietà sul quale è stato convogliato tutto quanto raccolto nelle iniziative promosse nell’ambito del progetto (“Mettiamoci in ballo”, Cene di solidarietà al Sa Derva, ecc.).

Il Fondo di Solidarietà è intestato al Centro di Aiuto alla Vita Onlus (in tal modo i donatori potranno beneficiare delle detrazioni fiscali) ma è gestito in forma condivisa dalle associazioni che fanno parte della “cabina di regia” del progetto “Cittadinanza Generat(t)iva”, ovvero: Centro di Aiuto alla Vita, S. Vincenzo, ACLI, S’Apre, Volontari Cassanesi e dai Servizi Sociali del Comune per progetti di cittadinanza ed iniziative comuni e condivise.

Cittadinanza Generat(t)iva Fondo di Solidarietà Cassano d'Adda

Cittadinanza Generat(t)iva – 20/06/2015 Dopolavoro – Cassano d’Adda

Il Fondo di Solidarietà dunque non è utilizzabile per iniziative e progetti propri di una delle associazioni di cui sopra che continueranno ad operare in autonomia per gli scopi prefissati dal proprio statuto in base alle proprie disponibilità.

In altri termini, per quanto ci riguarda, donare al Fondo di Solidarietà NON significa donare al Centro di Aiuto alla Vita. Ci teniamo a precisarlo per evitare confusione tra i nostri benefattori che potranno continuare a sostenerci tramite il conto corrente usuale (IBAN: IT 23T 05034 32800 00000 0000867) specificando uno dei progetti  che si trovano in fondo alla pagina “CHI SIAMO” del nostro sito.

Il lavoro svolto nell’ambito del progetto “Cittadinanza Generat(t)iva” ed i risultati  ottenuti saranno presentati alla cittadinanza il 17 dicembre alle 18:00 presso il Centro Civico.

In conclusione segnaliamo anche l’ultimo evento del progetto, destinato al Fondo di Solidarietà:

“Torta in piazza” domenica 20 dicembre dalle 16:00 in piazza Garibaldi, sotto l’albero dietro la fontana.

Il Centro di Aiuto alla Vita e le altre associazioni cassanesi vi aspettano!